Consulenza Marketing Strategico + Gestione Marketing Operativo = Consulente di Direzione

Il mio intervento non fa volare le mucche, crea solo strategie solide e concrete soluzioni

RM Consulenza Direzionale

La Consulenza Direzionale opera su due livelli, uno strategico, l’altro operativo.

Nella Consulenza Strategica Aziendale vengono elaborate le Strategie ritenute essere essenziali per il conseguimento degli Obiettivi. Nella parte Operativa (Marketing Operativo) viene operato il controllo sulla corretta messa in opera delle Strategie.

 

 

 

Consulenza direzionale: a cosa serveGli ambiti di Progettazione e Controllo della Consulenza Direzionale e Strategica sono quelli della Comunicazione, dei rapporti con il Mercato, della selezione, formazione e motivazione delle risorse, del Controllo generale del grado di orientamento al marketing. 

Sono esclusi dall’analisi del Management i settori amministrativo e fiscale.

Consulenza di Direzione per creare il businessL’affiancamento del Consulente di Direzione alla Governance è commisurato alle esigenze e volontà di quest’ultima e può costituire il supporto di trattative e politiche aziendali.

La consulenza strategica aziendale viene prestata a valle di uno o più colloqui.

In quell’ambito vengono formulate le ipotesi d’intervento ed i relativi preventivi. Vengono quindi analizzati gli eventuali problemi e proposte soluzioni per raggiungere i risultati individuati.

E’ sempre opportuno iniziare un rapporto di consulenza direzionale con un’analisi di tipo preliminare, utile sia per chi presta la consulenza sia per l’Azienda cliente. Permette ad entrambe le Parti di conoscersi e confrontarsi nelle reciproche culture d’impresa prima di intraprendere progetti più lunghi ed impegnativi di management. 

L’analisi preliminare nella Consulenza di Direzione rappresenta un efficace strumento propedeutico ad ogni decisione del management e del consulente. Offre alla Leadership la valutazione effettuata da una prospettiva esterna all’Azienda. In definitiva costituisce l’approccio corretto per poter pianificare le strategie più opportune a prescindere degli eventuali ulteriori interventi di consulenza strategica.

Nell’Analisi Preliminare (check up) vengono analizzate tutte le funzioni dell’Attività, dal management alla comunicazione, dalle strategie in essere a quelle ipotizzate, settore per settore. Viene valutato il loro orientamento al marketing ovvero il loro grado di efficacia, vengono formulate le soluzioni per il loro miglioramento (upgrade) lì dove necessario. 

 

Consulenza Direzionale: il Dialogo che crea Successo

A seguire la tipologia degli interventi che possono essere eseguiti singolarmente e separatamente durante la di consulenza di direzione del management:

  • Analisi di un settore specifico.
  • Consulenza strategica su problematiche o ambiti specifici.
  • Analisi Pianificazione e Sviluppo dei reparti vendita e/o di addetti al pubblico.
  • Valutazione di un progetto di sviluppo preesistente.
  • Valutazione di piani di sviluppo in attesa di attuazione o in corso.
  • Valutazione precontrattuale dell’apertura di nuovi punti vendita.
  • Valutazione di progetti architettonici e/o di arredo.
  • Analisi studio di fattibilità.
  • Analisi business plan.
  • Analisi della Comunicazione d’Impresa.
  • Valutazione critica dell’Immagine Aziendale.
  • Definizione dell’Immagine Aziendale.
  • Disamina e valutazione delle campagne pubblicitarie in essere o in uscita.
  • Valutazione dei comunicati.
  • Valutazione delle strategie di comunicazione in generale.
  • Progettazione concettuale della campagna pubblicitaria, dei comunicati e della comunicazione in genere.
  • Analisi di quanto espresso sul web.
  • Progettazione delle strategie online.
  • Elaborazione concettuale della comunicazione nel Web.
  • Valutazione delle prestazioni dei competitors di settore.

Tutta la consulenza e tutti gli interventi, inclusi i colloqui preliminari nella loro veste gratuita, godono della più completa discrezione e della massima riservatezza. Entrambe vengono altresì richieste alla parte Cliente come condizione indispensabile. Pertanto il Consulente di Direzione aziendale non fornisce né accetta richieste di informazioni inerenti altri Clienti e il loro management.

Roberto Menghini

FAQ – Domande Frequenti

Qual è l’aspetto peculiare della Consulenza di Direzione Aziendale?

Quello della Pianificazione Strategica. La Consulenza Direzionale è prima di tutto una Consulenza Strategica. Individuare gli obiettivi e progettare le strategie per il loro conseguimento rappresenta il 99% delle attività di un Consulente di Direzione.

In quali tipi di localizzazione si svolge la Consulenza di Direzione

L’operatività della Consulenza Direzionale trova internamente all’Azienda Committente la sua collocazione naturale. In alcuni casi e per esigenze specifiche, alcuni incontri e workshop vengono tenuti da Roberto Menghini presso quelle strutture dei Centri Regus la cui localizzazione risulti più conveniente per il caso specifico.

La consulenza di Direzione espletata da Roberto Menghini gode di una rete di attività professionali complementari che possano essere considerate di qualità e di fiducia?

Si, in svariati settori, dal Legale in tutte le sue declinazioni, all’Amministrativo, al Fiscale, al Pubblicitario in tutte le sue forme, al Web Marketing, al Social Marketing, alle Agenzie di Servizi per le Aziende in genere, e possono essere considerate di assoluta competenza ed efficacia. Il rapporto operativo che esse intrattengono con Roberto Menghini nella sua Consulenza Direzionale gode quasi sempre di esperienze pluriennali tali da averne permesso la verifica della qualità operativa. Vengono interpellate e coinvolte lì dove l’Azienda Committente ne faccia richiesta, diversamente, nella norma, la Consulenza di Direzione, una volta verificatane l’attendibilità,  tende ad utilizzare le risorse esterne ed interne incluse le consulenze terze già in carico all’Azienda.

Quanto dura un rapporto di Consulenza Aziendale e quali sono le motivazioni che ne richiedono l’intervento?

Non ci sono limiti in nessun senso. Per una valutazione o per la richiesta di un’opinione l’intervento può essere anche di poche ore. Normalmente la domanda che perviene da una qualsiasi dimensione aziendale ad un Consulente di Direzione è motivata dalle necessità di pianificazione e sviluppo in genere. In questo caso l’intervento, a fronte del raggiungimento degli obiettivi prefissati può anche durare per molti anni. Può essere richiesto un intervento generale (esclusi i settori amministrativi e fiscale) o un intervento focalizzato su di un settore specifico (comunicazione, vendite, organizzazione, motivazione, formazione ecc. ecc.). Ovviamente i tempi cambiano di conseguenza. In alcuni casi i tempi di intervento sono frazionati. Accade così che al Consulente di Direzione pervenga una richiesta di intervento per una problematica specifica e che dopo due anni pervenga una nuova richiesta per una problematica diversa.

Quale rapporto intercorre fra la Proprietà e il Consulente di Direzione?

Il tipo di rapporto che la Proprietà intrattiene con il consulente Direzionale è riconducibile a quello che la Presidenza di una squadra di calcio intrattiene con l’Allenatore. Se c’è feeling e si vince si va avanti, diversamente il rapporto si risolve con facilità e immediatezza.

Qual è il fattore che più degli altri determina il successo o l’insuccesso di una Attività, grande o piccola che essa sia?

Tutto concorre a rendere un’Azienda vincente piuttosto che perdente, potente piuttosto che fragile, solida piuttosto che precaria, proiettata nel futuro piuttosto che obsoleta. Ma, a tutto e per tutto c’è una soluzione. Esiste sempre un modo per migliorare, per risolvere, per ottimizzare, anche in tempi di crisi. L’aspetto più complesso da gestire è quello del fattore umano, soprattutto se relativo alla leadership. In sostanza la Consulenza di Direzione non può vincere da sola, ha bisogno di una Proprietà determinata che riponga nel successo della sua Azienda uno dei suoi desideri più grandi e individui nella condivisione delle idee un eccellente strumento di crescita.

Come viene interpretata l’esigenza di un intervento consulenziale esterno all’Azienda?

Alcune Leadership ritengono che dal momento che le cose vanno male non ci si può permettere una Consulenza Direzionale. Altre ritengono che dal momento che le cose vanno bene non c’è bisogno di un Consulente di Direzione. Le gestioni più illuminate comprendono che la gestione di una crisi piuttosto che il miglioramento o l’ottimizzazione delle prestazioni di una qualsiasi Attività si nutrono di cultura d’Impresa e che la Consulenza Strategica di Direzione è una risorsa che aumenta le possibilità di risolvere e pianificare in maniera concreta, il tutto a prescindere dallo stato che gli eventi attraversano in quel momento.

La Cultura Aziendale di un Consulente di Direzione è sempre la stessa a parità di Consulenti?

No, è eterogenea. Varia da professionista a professionista. Di norma, come nel caso della Consulenza di Roberto Menghini,  dovrebbe essere incentrata sul Marketing Management. Ci sono anche Consulenze di Direzione incentrate sull’Amministrazione ed altre ancora sulla Finanza.

Può accadere che un intervento di Consulenza Direzionale risulti inopportuno?

Si, per una incompatibilità di visione aziendale fra la Proprietà e il Consulente di Direzione. Ma questo tende ad emergere con facilità durante i colloqui preliminari.

L’intervento di Consulenza Direzionale di Roberto Menghini è circoscritto ad alcune aree geografiche?

In linea di massima no. Dipende comunque dall’importanza della tematica che si vuole affrontare e dalla capacità attrattiva della sfida che viene proposta.